Contesto del progetto

Inquadramento geografico e amministrativo

La Repubblica del Camerun, sede di un regno bantu, colonia tedesca in seguito britannica e anglo – francese, è dal 1960 una nazione indipendente.

Yaoundé, nella regione del Centro, è la capitale del Camerun con una popolazione di quasi 2 milioni di abitanti: dal punto di vista demografico ed economico è la seconda città più importante del Paese dopo Douala.

Africa, Camerun

Il Groupement di Engab dista circa 90 km dalla capitale, è una comunità rurale sotto la giurisdizione del Comune di Sa’a, Département de la Lekié, Diocesi di Obala. È limitato a nord dal Sanaga, il principale fiume del Camerun, ad est dal Groupement Nkolbogo, a ovest dal Canton Ebombo e a sud dal Groupement Kouna Odjolo, con una superficie di circa 64 km2 e una popolazione stimata di circa 9.000 abitanti.

Il Groupement di Engab è suddiviso in 9 Grandi Villaggi Capoluoghi: (1) Mengon, (2) Nkolang II, (3) Nlongzok, (4) Nkolang I, (5) Momo, (6) Nkolbogo II, (7) Nkolessono, (8) Elang, (9) Nkolawono, che a loro volta sono composti da circa 131 Piccoli Villaggi (o frazioni).

Yaoundé, ditretto di Engab, Comune di Sa'a
Yaoundé, ditretto di Engab, Comune di Sa’a

È amministrato da un Capo Tradizionale di primo grado, chiamato “Chef de Groupement”, assistito da 9 Capi Tradizionali dei Grandi Villaggi, chiamati “Chefs de village”. La loro autorevolezza tradizionale è assolutamente indiscussa e ogni iniziativa deve essere sottoposta al loro giudizio.

Situato in una zona di foresta collinare, il 70% della superficie del distretto è coltivabile. La terra rossa è in parte sabbiosa ed in parte rocciosa. Le numerose falde acquifere sotterranee affiorano in sorgenti naturali d’acqua facilmente inquinabile. La posizione altimetrica del territorio è la stessa del fiume Sanaga (545 m slm), che lo costeggia per buona parte a Nord, Nord –Est ed Est, e dista circa 300 m dal Grande Villaggio di Elang. Il fiume ha una portata idrica costante tutto l’anno.

L’aspetto economico e sociale

La principale attività dei villaggi è l’agricoltura di sussistenza e monocolturale, basata sulla produzione di cacao a rendimento stagionale, che appresenta l’unica fonte di reddito. Il settore agricolo tradizionale è basato sulla piccola proprietà e impiega tecniche ancora rudimentali. Non è praticato l’allevamento moderno, l’alimentazione non comprende infatti un largo uso di proteine animali. Il settore industriale è inesistente, sono presenti solo piccole attività commerciali e artigianali.

La situazione dei servizi comuni è deficitaria al 95%, infatti mancano tutti i servizi primari. Nonostante la sua grande ricchezza d’acqua sotterranea, mancano impianti d’acqua potabile. Le popolazioni attingono l’acqua da bere e per uso domestico da sorgenti naturali e pozzi non protetti, fiumi e ruscelli che si prosciugano durante la stagione secca. Alcuni villaggi distano 4 – 5 chilometri dalle sorgenti, l’approvvigionamento è garantito dai bambini e dalle donne, che a piedi portano sulla testa recipienti d’acqua inquinata.

Africa - Camerun

...forte e debole...

L’unico mezzo di illuminazione utilizzato dalla popolazione è la lampada a petrolio. La mancanza di energia elettrica impone un ciclo di attività produttive e di vita basato solamente sulla luce delle ore solari.

Le abitazioni tradizionali in legno e fango non hanno servizi igienici e la foresta circostante è utilizzata come discarica per i rifiuti solidi. Il combustibile impiegato per uso domestico è la legna o il carbone.

Le condizioni sanitarie sono molto precarie. La speranza di vita è di 52 anni per ambedue i sessi, il tasso di mortalità infantile è molto elevato. Le principali cause di morte sono legate alla mancanza d’assistenza socio – sanitaria, alla malnutrizione, alle malattie infettive, intestinali e virali, tra cui l’AIDS. Patologie endemiche, come la parassitosi, sono causate dalla mancanza d’acqua potabile, dalla scarsa igiene e dall’abbandondanza di insetti vettori di gravi malattie, oltre alla promiscuità abitativa che favorisce il contagio della TBC.

La carenza più importante è quella culturale dimostrata anche dalla diffusione di malattie sessualmente trasmissibili e dall’alto tasso di alcolismo. Nel Groupement non esiste un ospedale, il più vicino si trova a Yaoundé; sono presenti quattro ambulatori a diversi chilometri l’uno dall’altro: uno privato a Mvom-Nnam e tre pubblici, sprovvisti di luce e acqua, situati nei villaggi di Nkolang I, Nkolesson e Nkolbogo II. I tre centri di salute non hanno né attrezzature sufficienti né personale qualificato.

Youndè - Camerun 863

Le strade non sono asfaltate e difficilmente percorribili, sprattutto durante la stagione delle piogge. Gli unici mezzi di trasporto a disposizione, per circolare nei villaggi fino al centro di Sa’a, sono le “moto taxi”.

Africa, Camerun

Livia Trigona

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...