Acqua e Pace


Il 19 ottobre del 2014 “Acqua per tutti” parteciperà alla Marcia della Pace Perugia – Assisi.

Il 3 luglio scorso ha fatto parte, su invito della Tavola della Pace di Perugia, della delegazione che ha presentato al Senato della Repubblica la richiesta di riconoscimento del Diritto alla Pace; diritto già riconosciuto dalle amministrazioni locali di circa 100 Comuni italiani.

Perché impegnarci così direttamente ad iniziative legate alla Pace?

Ci occupiamo di acqua e di formazione noi del progetto “Acqua per tutti”, sogniamo un mondo in cui tutti abbiano accesso alle risorse vitali come l’acqua, in cui la crescita sia autonoma e consapevole, che rispetti l’ambiente, i ritmi di vita naturali e che non ponga alla base di tutto l’aspetto economico ma il diritto ad una vita dignitosa, rispettosa di se stessi e degli altri, ricca di cultura. Una cultura che possa essere accresciuta con sempre maggiori esperienze ed opportunità.

Sosteniamo, però, che la condizione necessaria e ineludibile perché tutto ciò possa avvenire sia la Pace, l’unico substrato in grado di rendere fertile un popolo.

Per Pace non intendiamo solo l’assenza di un conflitto armato, il concetto è molto più vasto di quanto letteralmente siamo spinti a pensare… comprende, secondo noi, innanzitutto la giustizia sociale, morale ed intellettuale, e anche il  riconoscimento della libertà di vivere, di godere di tutti i diritti e di tutti i doveri, di lavorare ed essere indipendenti. È Pace poter vivere dignitosamente, poter studiare, poter viaggiare, documentarsi, scegliere della propria vita nel rispetto di quella degli altri.

Pace è vivere in un mondo dove gli interessi economici non pesino più della vita umana…dove la moralità sia più importante della ricchezza…dove essere ricco in modo materiale non significhi necessariamente essere degno di considerazione e stima.

C’è necessità di gridare la pace e di gridare ad alta voce…perché il mondo è pieno di paesi in cui i conflitti sono in atto nella maniera più cruenta possibile ma dove gli ordigni deflagrano in un silenzio assordante, un silenzio che sembra assorbire il boato dello scoppio, il quale tuona solamente nella testa degli abitanti e sui corpi straziati senza raggiungere chi vive negli altri paesi; paesi dove invece la pace “apparente” è in realtà guerra senza bombe in esplosione, ugualmente, foriera di morte e disperazione nello stesso silenzio assordante…!

Il nostro vivere in un paese “apparentemente” in pace ci spinge a ritenere che il nostro impegno in un altro paese “apparentemente” in pace si debba estendere anche ad iniziative legate al riconoscimento del Diritto alla Pace!

Livia Trigona

Annunci

4 risposte a “Acqua e Pace

  1. Ci farebbe veramente piacere, Primula, condividere questo evento con chi ci segue! Speriamo davvero che tu riesca ad organizzarti e quindi ad unirti a noi!
    Un abbraccio anche a te
    Livia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...